Luci della ribalta

Lo spettacolo e la comunicazione sviscerati da Marco Bonardelli (ATTENZIONE "Luci della ribalta" non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001)

Archivi Mensili: agosto 2012

Addio a Carlo Rambaldi, l’italiano che fece sognare il mondo

E’ morto nella sua casa di Lamezia Terme un grande italiano: Carlo Rambaldi. Nato a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara, aveva 86 anni e risiedeva nella città calabrese da diversi anni.

Diplomato all’Accademia di belle arti di Bologna nel 1951, Rambaldi si avvicinò al mondo della celluloide per caso, quando gli fu chiesto di realizzare un drago per un film di fantascienza a basso costo. Da allora non si è più fermato, realizzando gli effetti speciali per film e sceneggiati televisivi come l’Odissea con Bekhim Fenhu e Profondo rosso di Dario Argento.

Ma la consacrazione arrivò col King Kong di John Guillermin, per il quale vinse il suo primo Oscar. Dopo questa straordinaria creazione, Rambaldi aprì a Hollywood la sua bottega, dove sperimentò nuove tecniche per gli effetti speciali (battezzate mecatronica) che applicò alle sue creazioni più amate: gli extraterrestri realizzati per Ridley Scott in Alien (secondo Oscar) e, soprattutto, per Steven Spielberg in Incontri ravvicinati del terzo tipo e, soprattutto, E.T, la sua creatura più amata che gli valse la sua terza statuetta.

Nel corso della sua carriera, egli ha messo il suo genio tecnico e creativo al servizio di grandi registi italiani e internazionali come Fellini, Orson Welles, Ferreri, David Lynch e Oliver Stone.

Innovatore nel campo degli effetti speciali, era restio all’uso della computer graphic, che riteneva molto più dispendiosa e laboriosa delle tecniche artigianali.

Fonte: La Repubblica

Annunci

Intervista a Lorenzo De Angelis, voce di Andrew Garfield in “The Amazing Spider-Man”


Abbiamo il piacere di presentarvi un’intervista audio, che speriamo sia la prima di una lunga serie, all’attore doppiatore Lorenzo De Angelis, voce di Andrew Garfield nel successo di quest’estate The Amazing Spider-Man e interprete di Marchese in Provaci ancora Prof, oltre che di un toccante personaggio di puntata nella recente fiction Il restauratore.

Si ringraziano Gianluca Pistoia per la voce della sigla e la consulenza tecnica e Alberto Pagnotta per la voce dell’introduzione.

“Le mille e una notte”, la mitica fiaba ricreata da Marco Pontecorvo con Vanessa Hessler, Marco Bocci e Massimo Lopez

Dopo i due film per il ciclo Mai per amore, Marco Pontecorvo si butta nel genere fantastico con Le mille e una notte, nuova versione della favola di Aladino targata Rai Fiction-Lux Vide (l’accoppiata vincente di Don Matteo, Un passo dal cielo e Che Dio ci aiuti). Questa fiction, in onda nella prossima stagione televisiva, vedrà Marco Bocci – visto in Atelier Fontana – nei panni del protagonista, mentre il suo grande amore, la principessa Sharazad, avrà il volto della bella Vanessa Hessler, reduce dai successi di Cenerentola, La ragazza americana e La figlia del capitano.

Nel cast anche Serra Yilmaz, l’attrice feticcio di Ozpetek, e Massimo Lopez, che darà volto e voce al Genio della lampada.

Trepidante per l’inizio della seconda tranche delle riprese, che si svolgeranno nel deserto del Sahara, Lopez dichiara su Tv, Sorrisi e canzoni di questa settimana:<< Sarà un’esperienza! Paura per il caldo? No, anche perché il mio imprevisto sul set l’ho già avuto: un bel morso sul sedere da un asino che non voleva fare avanti e indietro per ripetere la scena che stavamo girando>>.
Ricordiamo che non è la prima volta che Lopez recita in un prodotto per la tv ambientato in Oriente, come dimostra la lunga e divertente serie di spot per la Telecom degli anni ’90, nel quale interpretava un condannato a morte che come ultimo desiderio chiede di poter fare una telefonata che non sarà l’unica e lo farà sopravvivere per qualche anno, prima di riuscirsi a salvare grazie all’amico di sempre Tullio Solenghi.

Fonte: Tv, Sorrisi e canzoni