Luci della ribalta

Lo spettacolo e la comunicazione sviscerati da Marco Bonardelli (ATTENZIONE "Luci della ribalta" non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001)

Archivi Mensili: settembre 2013

Addio ad Aldo Reggiani, attore e indimenticato protagonista de “La freccia nera”

E’ scomparso ieri pomeriggio Aldo Reggiani. L’attore, nato a Pisa 66 anni fa, è deceduto a Roma a causa di un’ischemia che lo aveva colpito nel giugno scorso durante una vacanza in Sardegna. A dare la notizia è il figlio Primo, anch’egli attore, avuto dall’attrice Caterina Costantini.

Reggiani era conosciuto soprattutto per la sua interpretazione di Dick Shleton nello sceneggiato del ’67 La freccia nera, del quale era protagonista assieme a Loretta Goggi.

Nel corso della sua carriera, egli si è diviso tra cinema e teatro, con alcuni significative parentesi nel mondo del doppiaggio, dove ha prestato voce ad attori del calibro di Indus Arthur in M*A*S*H di Robert Altman, Jeremy Irons ne Gli inseparabili e Chinese Box e Patrick Swayze in A Wong Foo – Grazie di tutto. Julie Newmar

Tra i suoi lavori cinematografici ricordiamo La donna della domenica e L’Agnese va a morire.

Annunci

Online l’intervista a Pino Ammendola per “Luci della ribalta” e la prima puntata di “2 ore con Luxor”. E domani “Luci della ribalta Graffiti”.

Finalmente online e in versione integrale l’intervista a Pino Ammendola per la prima puntata della stagione di Luci della ribalta, parzialmente proposta nel corso della scorsa puntata di 2 ore con Luxor, che potete ascoltare clickando qui.

Domani Luci della ribalta raddoppia con la nuova sottorubrica Luci della ribalta Graffiti, incontri ravvicinati coi personaggi che hanno fatto la storia della tv.

Primo ospite Fabio Bussotti, il Mister Banana della pubblicità Urrah Saiwa del 1987.

Intervista a Federico Moccia sulla “Gazzetta del Sud” di oggi

Sulla Gazzetta del Sud di oggi è uscita l’intervista che ho realizzato a Federico Moccia, che oggi al Trailer Film Fest di Catania per presentare il suo nuovo film Universitari. Prossimamente online il pdf.

Televisione – Emmy Awards 2013. Vincono “Breaking Bad” e “Modern Family”. Trionfano anche la webserie “House of Cards” di David Fincher, “Behind the Candelabra” di Soderbergh e la versione americana di “The Voice”.

Emmy Awards 2013, i vincitori: Breaking Bad e Modern Family le migliori serie tv

Breaking Bad nella categoria drama e Modern Family in quella della commedia sono le due serie vincitrici di questa 65esima edizione degli Emmy Awards, gli Oscar della tv americana organizzati dalla Academy of Television Arts and Sciences e consegnati stanotte a Los Angeles.

Breaking Bad si porta a casa anche il premio per l’attrice non protagonista Anna Gunn. Migliori attori protagonisti sono Claire Danes per Homeland e Jeff Daniels per The Newsroom, mentre Bobby Cannavale si porta a casa il premio come non protagonista per Boardwalk Empire.

Nella categoria della commedia vincono le interpretazioni di Julia Louis-Dreyfus e Tony Hale per Veep, satira sulla politica americana firmata HBO, e quelle di Jim Parsons per The Big Bang Theory Merritt Wever per Nurse Jackie.

Behind the Candelabra, il discusso film di Steven Soderbergh su Liberace, stravince nella categoria delle miniserie con il premio principale e coi riconoscimenti alla regia e all’interpretazione di Michael Douglas. Nella stessa categoria tripudio di stelle con i premi a Laura Linney (attrice protagonista per The Big C: Hereafter), Ellen Burstyn (attrice non protagonsita Political Animals) e James Cromwell (attore non protagonista per American Horror Story: Asylum).

Anche l’edizione a stelle e strisce di The Voice si porta a casa il premio come Programma/Competizione Relity.

Fonte: Wired.it

Foto: Panorama.it

Doppiaggio – La scomparsa di Dario De Grassi

Durante la puntata di ieri di 2 ore con Luxor ci è giunta la triste notizia della scomparsa dell’attore doppiatore Dario De Grassi, voce di Jack Warden in Cosa fare a Denver quando sei morto, di John Callen nella saga de L’isola del tesoro e di Lawrence Tierney nei panni di Joe Cabot ne Le Iene – Cani da rapina di Tarantino. De Grassi, le cui cause del decesso non sono state rese note, aveva compiuto 74 anni il 12 aprile scorso e aveva lavorato anche in cinema e televisione.

Lo ricorderemo nelle prossime settimane all’interno di 2 ore con Luxor e Luci della ribalta.

“Luci della ribalta” ritorna oggi su Deliradio, dalle 14 alle 16, all’interno di “2 ore con Luxor”

2 ore con luxor

Luci della ribalta ritorna all’interno di 2 ore con Luxor, oggi pomeriggio su Deliradio dalle 14 alle 16 assieme a Gianluca Pistoia e Luca Sordoni.

Anche quest’anno grandi ospiti (il primo è l’attore doppiatore Pino Ammendola, l’ispettore Torre di Provaci ancora Prof), succose news dal mondo dello spettacolo e della pubblicità e tante novità, a partire da  Luci della ribalta Graffiti, un viaggio virtuale nei mitici anni ’80 e ’90 coi personaggi che hanno fatto la storia di quel periodo e si racconteranno ai microfoni di Deliradio.

Pino Ammendola primo ospite di “Luci della ribalta”. Domani su Deliradio all’interno di “2 ore con Luxor”

Un attore che nella sua carriera ha spaziato dal cinema al teatro, dal doppiaggio ad un paio di pubblicità davvero divertenti e memorabili fino alla fiction di qualità. Un ospite perfetto per la nostra rubrica.

Lui è Pino Ammendola, l’ispettore Torre di Provaci ancora Prof (stasera alle 21:10 su Raiuno), ed è il primo ospite di questa nuova stagione di Luci della ribalta. Venerdì solo su Deliradio all’interno di 2 ore con Luxor, dalle 14 alle 16, e nei prossimi giorni sul canale YouTube di Luci della ribalta.

“Luci della ribalta” torna su Deliradio all’interno di “2 ore con Luxor”. E raddoppia con “Luci della ribalta Graffiti”.

2 ore con luxor

Dopo la pausa estiva, Luci della ribalta ritorna all’interno di 2 ore con Luxor, questo venerdì su Deliradio dalle 14 alle 16 assieme a Gianluca Pistoia e Luca Sordoni.

Anche quest’anno grandi ospiti, succose news dal mondo dello spettacolo e della pubblicità e tante novità, a partire da  Luci della ribalta Graffiti, un viaggio virtuale nei mitici anni ’80 e ’90 coi personaggi che hanno fatto la storia di quel periodo e si racconteranno ai microfoni di Deliradio.

Ci vediamo venerdì.

Elisabetta Pellini (“Le tre rose di Eva”, “Rosso San Valentino” e “Provaci ancora prof 5) e Gianluca Meola presentano le giovani promesse dello sport e della moda ad AVE TA.G. Stasera in Campidoglio.

AVE TA.G: al Campidoglio la moda incontra lo sport

Comunicato stampa

Una sfilata per mettere in luce il talento italiano, il genio creativo e la forza della bellezza. Una selezione di stilisti emergenti, provenienti da accademie, scuole e atelier sfilerà in passerella insieme agli atleti di alcune federazioni nazionali per dare vita alla prima edizione di AVE TA.G.

La moda e lo sport veicolano gli stessi importanti valori: determinazione, passione, rispetto, tenacia, sacrificio, lealtà, coraggio, costanza, spirito di squadra.

AVE TA.G, organizzato da Double Studio e Primamusa, mette al centro le eccellenze della creatività e racchiude in sé una forte identità nazionale: “AVE” rappresenta il saluto sinonimo di accoglienza e riverenza; “TA.G” oltre ad essere l’acronimo di talento giovanile, è ormai divenuta una parola di uso comune tra i nativi digitali e non solo, per sentirsi parte connessa della realtà 2.0.

“La forza di questo progetto – spiega Rosaria Melia, ideatrice del progetto e Presidente di Double Studio – è quella di voler premiare la passione, il sacrificio e il talento di una generazione bistrattata e delusa e anche il coraggio di chi, con un riconosciuto e leale lavoro di squadra ha scelto di perseverare, costruire e investire i propri ideali nella realizzazione di un evento che eleva la Capitale a mecenate di un esercito di talenti, spesso resi invisibili e relegati all’anonimato”.

L’evento, patrocinato da Roma Capitale e dal Coni, rappresentato da Riccardo Viola, presidente Coni Lazio, gode della collaborazione di numerosi sponsor e partner che hanno contribuito a realizzare il sogno dei giovani talenti: List, Acea, Laboratorio Analisi Cliniche Annibaliano, Artemisia Lab, Boehringer Ingelheim, Centro Studi Moda, Radio M2O, B.Live, Scuola Internazionale di Comics, Acqua Filette, Gesinf, Alimentare Holding, Cd Fashion Parrucchieri, Il vizio dei fiori – Fregene. Ad aprire la serata sarà la collezione autunno/inverno 2013/2014 di List, celebre azienda romana, sinonimo di raffinatezza e affidabilità, stimolo, metodo e mania – alla quale seguirà la performance di SENSUM LAB con “77 denari”, una linea di collant, pezzi unici prodotti in edizione limitata mediante la serigrafia artigianale. Dopo le creazioni di Simona Berardi e Carla Armillei, piazza del Campidoglio accoglierà gli 11 talenti emergenti di AVE TA.G: Diana Ciocchi, Vittoria Formuso, Flavia Migani, Marco Antonio Marra, Alejandro Garza, Yadira Paredes, Cassandra Parisi, Roberto Scarantino, Nicola Ragni, Sonia Russo, Michel Ange Iriti e Alejandro Garza Palomares.

Le modelle che vestiranno le capsule collection dei giovani stilisti non saranno indossatrici professioniste ma ragazze comuni che amano il proprio corpo e lo rispettano, lo vestono, semplicemente. Ad accompagnarle sulla passerella ci saranno inoltre le coreografie ideate da Vincenzo Caruso di Rufa (Rome University of Fine Arts) per gli sportivi delle federazioni che parteciperanno: Federazione Italiana Nuoto, Federazione Italiana Pallavolo, Federazione Italiana Hockey E Pattinaggio, Federazione Italiana Pallamano, Federazione Italiana Scherma, Federazione Italiana Rugby, Federazione Italiana Atletica Leggera, Federazione Italiana Canottaggio, Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, Federazione Ginnastica d’Italia, Federazione italiana di Tiro con l’Arco, Federazione Italiana Pentathlon Moderno.

Affinché l’opportunità di farli sfilare in una delle piazze più belle del mondo non resti solo una cerimonia celebrativa, la partnership con LIST FASHION GROUP garantisce ai due stilisti più meritevoli la possibilità di uno stage in azienda per sei mesi, offrendo loro la possibilità concreta di inserirsi nel mondo del lavoro. A decretare i vincitori sarà una giuria tecnica composta da professionisti del settore della moda, della comunicazione e dello sport: Svetlana Celli, Presidente della Commissione Sport, Statuto e Personale del Comune di Roma; Rita dalla Chiesa, conduttrice televisiva; Alessandra Canale, conduttrice televisiva; Ina Massaro, produttrice cinematografica, Michele Gerace, Presidente OSECO; Erica Schuster, manager; Giada Curti, stilista di haute couture; Valeria Oppenheimer, autrice e conduttrice de “Le conseguenze della moda” su wr8 radio Rai; Fabrizio Talia, stilista; Marcello Guarducci, campione di nuoto; Bruno Mascarenhas, canottiere; Daniele Masala, pentatleta e Renzo Musumeci Greco, direttore dell’Accademia d’Armi Musumeci Greco. Ideato da Double Studio, scritto da Lavinia Macchiarini e coordinato da Benedicta Mariani, TA.G è stato realizzato sotto la direzione artistica sartoriale del Centro Studi Moda di Emy Fabbri, Presidente di Federmoda della CNA di Roma. Il make up sarà curato da Rossano De Cesaris e dagli allievi dell’Accademia di trucco professionale di Jole Panzera; le acconciature saranno realizzate da Alessia Costa per CD Fashion Parrucchieri. Gli accessori avranno la firma di Ludovica Cirillo e delle sue creazioni ecotech “by Ludo”.

Sulla passerella di AVE TA.G, salutata con un intervento dell’assessore alla qualità della vita, sport e benessere di Roma Capitale, Luca Pancalli, sfilerà anche la collezione B.Live, creata dagli adolescenti in cura presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano che dopo mesi di duro lavoro, grazie all’aiuto della stilista Gentucca Bini hanno realizzato la loro prima serie.

Gli allievi del Master di Fumetto della Scuola Internazionale di Comics, nascosti tra il pubblico riprenderanno con disegni a mano libera i tratti salienti delle sfilate.

La serata, presentata da Elisabetta Pellini e Gianluca Meola sarà accompagnata dalla musica di Chiara Robiony di Radio M20, con il coordinamento di Giulio Mariani e Guillem Ubach.

www.avetag.com

Comunicato e Immagini tratte da Romanotizie.it

L’uomo d’acciaio 2. Non si placano le polemiche. L’ipotesi di Justin Bieber come Robin fa infuriare i fan dell’Uomo Pipistrello.

Le polemiche sull’incontro tra Batman e Superman nel sequel de L’Uomo d’Acciaio, in uscita nell’estate 2015, non si placano. Dopo l’accesa protesta sulla scelta di Ben Affleck nei panni dell’Uomo Pipistrello, i fans del mitico personaggio di Kane e Finger continuano a farsi sentire a causa di una foto che la giovanissima popstar Justin Bieber ha inserito sul suo profilo Instagram; una foto che lo vede stringere al petto il copione del film con il suo nome sopra.

L’ipotesi che il cantante, idolo delle teenagers, possa essere stato scelto dalla Warner per interpretare Robin, la storica spalla di Batman, non ha tardato a farsi sentire, con una forte contrapposizione tra le fans del cantante (le cosiddette Bieberers) e gli appassionati dello storico fumetto della DC Comics.

Potrebbe trattarsi comunque di semplici ipotesi. Secondo Il Messaggero.it, infatti, sembra che Bieber vestirà i panni di Robin, ma in un progetto di Funny or die, il sito di filmati satirici del comico Will Ferrell.

Fonte: Il Messaggero.it