Luci della ribalta

Lo spettacolo e la comunicazione sviscerati da Marco Bonardelli (ATTENZIONE "Luci della ribalta" non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001)

Cinema – Notte degli Oscar 2014. Superfavorito “12 anni schiavo”, sfida tra Di Caprio e McConaughey. E’ anche la notte de “La grande bellezza”.

Stasera è la notte più importante dell’anno. E’ infatti il giorno della cerimonia di consegna degli Oscar, presentati per la seconda volta dall’attrice e conduttrice Ellen DeGeneres.

Sarà la notte in cui il nostro paese aspetterà l’ormai sicura vittoria de La grande bellezza di Sorrentino, ma anche della sfida tra film e attori. Le pellicole candidate come il miglior film sono American Hustle e Gravity, con 10 nomination a testa, seguiti dalle 9 di 12 anni schiavo (superfavorito) e le 6, rispettivamente, di Captain Philips, Nebraska e Dallas Buyers Club, il film che ha iniziato la sua marcia dal Festival di Roma. A questi titoli seguono Her e The Wolf of Wall Street con 5 nomination a testa e Philomena con 4.

Secondo quanto ha riferito l’Ansa ieri la sfida tra gli attori protagonisti sarà tra Leonardo Di Caprio (The Wolf of Wall Street) e Matthew McConaughey (Dallas Buyers Club, favorito anche per il non protagonista Jared Leto, nella parte di un transessuale) e tra Cate Blanchett e Meryl Streep, rispettivamente per Blue Jasmine di Woody Allen e I segreti di Osage County. Tra le non protagoniste – scrive Anna Maria Pasetti su Il Fatto Quotidiano – i bookmakers danno come favorita come non protagonista la vincitrice uscente Jennifer Lawrence per American Hustle, anche se la performance di Lupita Nyong’o in 12 anni schiavo ha suscitato grandi apprezzamenti tra i membri dell’Academy, come riferito da fonti interne. 

Quasi sicure sono le statuette per la miglior canzone a Ordinary Love degli U2, brano portante di A long walk to freedom (il film dedicato a Nelson Mandela), a Frozen come lungometraggio animato e a The art of killing come documentario.

Fonti: Ansa, Il Fatto Quotidiano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: