Luci della ribalta

Lo spettacolo e la comunicazione sviscerati da Marco Bonardelli (ATTENZIONE "Luci della ribalta" non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001)

Archivi Mensili: maggio 2015

Gerardo Di Cola, Mino Caprio e Riccardo Rossi ospiti a “Luci della ribalta”. Oggi pomeriggio alle 14:00, su Deliradio, all’interno di “2 ore con Luxor”.


Torna oggi su Deliradio, dalle ore 14:00 alle 16:00, l’appuntamento di Luci della ribalta all’interno di 2 ore con Luxor.

Ospiti  di oggi, in due interventi registrati, saranno  il Prof.Gerardo Di Cola e l’attore doppiatore Mino Caprio, che ci parlano de Il teatro di Shakespeare e il doppiaggio, ultima fatica dello storico del doppiaggio pescarese. Di Cola presenterà questo suo ultimo lavoro oggi pomeriggio alla FUIS di Roma (Piazza Augusto Imperatore,4 – ore 17:30) assieme all’attore doppiatore Pino Colizzi e al giornalista Alberto Castellano.

Continueremo a parlare di grandi voci con Riccardo Rossi, che ci ricorderà i suoi doppiaggi nei cartoni animati degli anni ’70 e ’80. Durante l’intervista anche un ricordo del grande Sergio Fiorentini.

Torna anche la parte news del nostro spazio con il malcontento per i mancati premi all’Italia a Cannes, il Premio Tv 2015, la fiction di Canale 5 Squadra mobile e gli ultimi spot Vodafone e Tim.

Vi aspettiamo oggi pomeriggio su Deliradio dalle 14:00 alle 16:00, in compagnia del conducador Gianluca Pistoia e dell’opinionista della giornata Luca Sordoni.

Annunci

La proiezione con dibattito di “Lei disse sì” sulla “Gazzetta del Sud di oggi

Sulla Gazzetta del Sud di oggi, nella pagina della Cronaca di Messina, trovate l’articolo sulla proiezione con dibattito di Lei disse si, che ho moderato alla Multisala Apollo​ di Messina sabato scorso. Il pezzo è a cura di Chiara Cenini.

Proiezione con dibattito di “Lei disse sì”, stasera alla Multisala Apollo di Messina.

Stasera modererò alla Multisala Apollo di Messina (Sala 4, ore 20:30) la tavola rotonda successiva alla proiezione del film Lei disse sì, alla quale interverranno la prof.ssa Antonella Cocchiara (Università di Messina), la professoressa Enrica Le Donne (Istituto Comprensivo Gravitelli), la scrittrice Serena Maiorana, Maria Andaloro (editrice de La Grande Testata e responsabile di Posto Occupato)  e i rispettivi presidenti della III e IV circoscrizione del Comune: Natale Cucè e Francesco Palano Quero. L’iniziativa, alla quale aderiranno in contemporanea Iris e Uci Cinemas, è promossa dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Messina per continuare il discorso della Giornata Mondiale contro l’Omofobia di domenica scorsa.

Vi aspetto.

Le nostre interviste a Simonetta Caminiti e Domitilla D’Amico su “L’amore secondo Eva”.

Sono online sul nostro canale YouTube, e in versione integrale, le nostre interviste alla giornalista e scrittrice Simonetta Caminiti de Il Giornale, autrice de L’amore secondo Eva, e all’attrice doppiatrice Domitilla D’Amico, che ha prestato la sua voce al booktrailer del romanzo.

Il libro e’ stato presentato giovedì scorso alla Libreria del Viaggiatore di Roma con la D’Amico e la giornalista e scrittrice Ester Palma del Corriere della Sera, co-sceneggiatrice della web serie sul doppiaggio Fuori Sinc.

Le due interviste sono state proposte durante la scorsa puntata di 2 ore con Luxor durante il nostro spazio su Deliradio.

Oggi su Deliradio “Luci della ribalta” e “2 ore con Luxor” ricordano Fabrizio Casadio con Clini, Ciravolo e Quillico. Si parlerà anche di doppiaggio e letteratura con Simonetta Caminiti e Domitilla D’Amico. 

Tributo a Casadio e libro Simonetta

Luci della ribalta continua il tributo a Fabrizio Casadio nella puntata di oggi di 2 ore con Luxor, con le testimonianze di tre amici e colleghi del grande speaker e doppiatore scomparso domenica scorsa: Marco Clini, Natale Ciravolo e Gianni Quillico. Un nostro tributo all’indimenticabile voce di tante pubblicità e speaker di Italia 1 dalla fine degli anni ’70 ai 90. Sul canale di Mediaset, Casadio era anche il doppiatore del mitico Zio Tibia, il pupazzo conduttore del primo contenitore televisivo dedicato al cinema horror, trasmesso tra il 1989 e il 1990.

Ma nella settimana del Salone del Libro di Torino, parleremo anche del binomio letteratura e doppiaggio con la giornalista e scrittrice Simonetta Caminiti de Il Giornale, autrice de L’amore secondo Eva, e l’attrice doppiatrice Domitilla D’Amico, che ha prestato la sua voce al booktrailer del romanzo. Il libro e’ stato presentato giovedì scorso alla Libreria del Viaggiatore di Roma con la D’Amico e la giornalista e scrittrice Ester Palma del Corriere della Sera, co-sceneggiatrice della web serie sul doppiaggio Fuori Sinc.

Ci sarà anche una breve finestra su Matteo Garrone a Cannes e il nuovo giudice di X-Factor: Skin.

Vi aspettiamo questo pomeriggio su Deliradio in compagnia del conducador Gianluca Pistoia e dell’opinionista della giornata Luca Sordoni.

Il ricordo di Fabrizio Casadio sul blog di Marco Clini, attore, doppiatore e speaker.

Ricordo di Casadio sul blog di Marco Clini

Il mio ricordo di Casadio è stato riportato sul blog dell’amico Marco Clini, attore, doppiatore e speaker. Avete presente la voce che recitava lo slogan “Vix Medinight. Buonanotte raffreddore” nel celebre spot? Era proprio la sua.

Con Marco ci conosciamo da quasi dieci anni, da quando l’amica Daniela Sgambelluri lo intervistò per la Guida Doppiaggio e Doppiatori di SuperEva di cui facevo parte anch’io.

Non ci sentivamo dal 2010 e da allora tante cose sono cambiate nelle nostre rispettive vite, ma affetto, stima e feeling – tre sentimenti forti allo stesso modo – sono sempre gli stessi. Oggi abbiamo fatto una lunga intervista in ricordo del grande Fabrizio che andrà in onda questo venerdì su Deliradio​ all’interno di 2 ore con Luxor​ e sarà poi inserita sul nostro canale YouTube​.

Grazie, Marco. E’ stato bellissimo ritrovarti, nonostante la triste occasione. Ci risentiremo presto.

Pubblicità – #cosavedi, lo spot di Desigual con Chantelle Winnie Harlow. Una campagna atipica dal messaggio importante.

Desigual, il celebre marchio di abbigliamento spagnolo, è tornato anche sui nostri schermi televisivi con colei che da un anno ne è la testimonial ufficiale: Chantelle Winnie Harlow.

La dicanovenne modella canadese, lanciata da Tyra Banks in America’s Next Top Model, è una ragazza che ha saputo trasformare la propria malattia, la vitilingite, in un punto di forza, diventando regina delle passerelle e musa ispiratrice del celebre fotografo Nick Knight, dopo un’adolescenza difficile e parecchie difficoltà incontrate per realizzare il suo sogno.

Nello spot dialoga solare e divertita con le spettatrici, invitandole a volersi bene così come si è,  non lasciando che la propria bellezza sia decisa dagli altri.

Siamo quindi di fronte ad una campagna nuova, atipica e dal messaggio importante, che sta dividendo i il Web tra chi applaude al coraggio dei realizzatori e chi invece sostiene che la pubblicità non sia tanto dissimile da altre che propongono un modello di bellezza magra e stereotipata.

Noi siamo per il partito del coraggio – e lo diciamo senza alcuna retorica – essendo questa malattia poco conosciuta e chi ne è affetto vittima di pregiudizi, proprio come accaduto alla bella Chantelle e all’indimenticabile Michael Jackson, il cui schiarimento della pelle – negli ultimi vent’anni di vita – era dovuto proprio alla vitiligine.

In ricordo di Fabrizio Casadio, la più bella voce d’Italia. Indimenticabile speaker di Italia 1 e voce dello Zio Tibia.

L’avete riconosciuto? Lui era Fabrizio Casadio, indimenticabile voce di tante pubblicità e speaker ufficiale di Italia 1 tra gli anni ’80 e ’90. Il grande Fabrizio si è spento questa notte per cause non ancora chiarite. A dare la notizia sono stati Alessandro e Max Copertino della pagina Facebook di Zio Tibia Horror Picture Show, rimasti in contatto con lui dopo una serata revival alla quale egli era intervenuto telefonicamente quattro anni fa, ricordando la mitica trasmissione dove egli dava la voce al cinico vecchietto de I racconti della cripta.

Armando Testa, il maestro della pubblicità, lo aveva definito la voce più bella d’Italia. Una voce unica in una persona poliedrica, essendo stato Casadio, nella sua vita umana e professionale, anche ingegnere, lavoro che aveva ripreso dopo essersi aver lasciato il mondo dello speakeraggio. Un ambiente cui, come dicevo, ha dato tanto sia in tanti spot che come voce di documentari e dei promo di Italia 1, dove, doppiando anche il mitico Zietto (conduttore del primo contenitore tv sul cinema dell’orrore), era diventato un vero e proprio padrone di casa, marchio di fabbrica della rete Mediaset e presenza costante e irrinunciabile delle nostre giornate di piccoli e grandi spettatori.

Da giovane doppiò, tra le tante pubblicità, uno spot per il bagnoschiuma Vidal e, in un’occasione, sostituì Alfredo Danti come narratore dei Caroselli della carne Montana con il cowboy Gringo, ruolo poi ripreso nella campagna revival del 1993. Sua era anche la voce dei dentisti della celebre campagna Mentadent “Prevenire è meglio che curare”. Negli ultimi anni fu anche sostenitore della campagna “Giù le mani dai bambini”, contro la diffusione delle pillole per l’iperattività infantile e, prima del ritiro, aveva doppiato lo spot del Comitato Collegamento Cattolici, quello dello slogan “Per una civiltà dell’amore”.

Oltre ad avergli dedicato l’omaggio che vedete di sopra, ho fatto in tempo a conoscerlo telefonicamente perché io e il conducador di 2 ore con Luxor Gianluca Pistoia lo volevamo ospite a Luci della ribalta Graffiti. Non si è sentito di fare l’intervista, ma le volte in cui ci siamo sentiti è sempre stato squisito e signorile. Mi disse che guardava sempre al futuro, dicendomi anche  di aver avuto un’unica parentesi di doppiaggio ne L’alberto degli zoccoli di Olmi con la ADC di Aldo Danieli e Cip Barcellini. Mi chiese anche di salutargli una nostra conoscenza comune: l’attore, doppiatore e speaker Marco Clini.

La voce, nonostante l’età, era rimasta la stessa che da bambino mi colpì nei promo per Flash e per uno speciale della banda di Bim Bum Bam. E che oltre me aveva fatto sognare anche le generazioni precedente alla mia, quelle che hanno visto coi propri occhi la nascita delle televisioni private.

Ricorderò sempre le emozioni e i confronti avuti con lui, specie l’ultimo in cui mi raccontò queste cose che vi ho scritto.

Ciao Fabrizio. E grazie per tutto quello che ci hai regalato.

Il nostro Periscope con Francesco Montanari, Giorgio Colangeli, Stefano Raffaele e Andrea Delogu.

E’ online il nostro Periscope di domenica scorsa con Francesco Montanari, Giorgio Colangeli, Stefano Raffaele (autore di Troppo Giusti e Stracult) e Andrea Delogu, realizzato in diretta dal Vittorio Emanuele.

Montanari e Colangeli hanno concluso nel teatro messinese la tournée de Il più bel secolo della mia vita, testo dedicato al problema dei figli non riconosciuti alla nascita, che secondo la legge italiana possono riconoscere il nome dei propri genitori naturali solo dopo aver compiuto cento anni.

“Viva la mamma” di Edoardo Bennato. Il nostro augurio per la Festa della Mamma.

Il nostro augurio a tutte le mamme per questo giorno speciale: Viva la mamma, la canzone che Edoardo Bennato dedicò alla madre nel 1989. Una “mamma rock”, una dedica diversa da Son tutte belle le mamme del mondo e Mamma. A dirlo non siamo noi, ma Max Pezzali due anni fa in una puntata di Nord Sud Ovest Est, dove, in compagnia di Jack La Furia e Paola Iezzi, intervistava il cantautore di Bagnoli su questo brano.